Scanderbeg tra letteratura e radici mediterranee

La sua presenza a Gravina in Puglia

Questo contributo è il risultato di un convegno svoltosi a Gravina in Puglia nel gennaio 2006, con relazioni e interventi di studiosi e operatori istituzionali. Emerge, come si potrà notare dagli scritti, un percorso di estremo interesse che tocca vari aspetti che vanno dai processi storici a quelli letterari, dalle realtà geografiche alle eredità dei Castriota-Scanderbeg in terra di Puglia. Terra che ha accolto l’esodo dei profughi albanesi già dalle prime “fughe”. Scanderbeg campeggia con la sua statura di condottiero e con la sua imponente strategia politico-militare. Un contributo significativo perché pone in essere alcune chiavi di lettura che toccano riferimenti che hanno poi caratterizzato tutta la “cultura” della diaspora del popolo albanese. Tuttora Scanderbeg resta uno straordinario personaggio attraverso il quale è possibile comprendere sia la cultura cristiana sia la storia musulmana. Baluardo della cristianità, resta un faro dentro quel messaggio Mediterraneo che è voce e destino di una civiltà. Questo volume invita a riflettere e pone altresì delle sottolineature che riguardano i processi etnici che restano vitali in tutto il mondo occidentalizzato. Scanderbeg in Puglia è un tratto di unione tra due sponde ed è su questo che il lavoro tocca delle novità e originalità interessanti.

15,00

COD: 8881013363Categorie: ,
Anno di pubblicazione

2006

Numero pagine

80

Formato

Cartaceo

ISBN

88-8101-336-3

Autore

Curatori

Recensioni

Non ci sono recensioni

Scrivi una recensione a: “Scanderbeg tra letteratura e radici mediterranee”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Editorial Review

[contact-form][contact-field label="Nome" type="name" required="true" /][contact-field label="Email" type="email" required="true" /][contact-field label="Sito web" type="url" /][contact-field label="Messaggio" type="textarea" /][/contact-form]