Fata Morgana 26 – Teoria

[wc-ps]

26 Teoria

Le trasformazioni recenti del cinema, i mutamenti tecnologici, il proliferare di linguaggi contigui e il variare dei modi di fruizione, impongono oggi una riformulazione di tutti quegli approcci teorici che nel corso dei decenni hanno contribuito prima a isolare l’oggetto cinema, poi a individuarne caratteri e specificità. C’è ancora bisogno di teoria e, se sì, di che tipo di teoria si tratta?

Il numero si apre con una conversazione con Francesco Casetti e presenta, tra gli altri, i contributi di Michele Guerra, Alessia Cervini, Daniele Dottorini, Vito Zagarrio e Pietro Montani.

9,9915,00
6,9910,50
ebook - cartaceo
Visualizzazione veloce
Scegli

Fata Morgana 27– Amore

[wc-ps]

27 Amore

Cinema e amore sono in una stretta interconnessione, a partire da quello che è l’amore per il cinema e, soprattutto, a partire da ciò che Badiou riconosce all’amore: di essere cioè evento, emergenza radicale di qualcosa che stravolge una situazione di partenza, improvvisa costruzione di altre, non previste forme del mondo che, attraverso il cinema, diventano immagini.

Conversazione con Nadia Fusini e contributi, tra gli altri, di Claudio Bisoni, Anna Masecchia, Stefania Parigi, Rosamaria Salvatore e Luca Venzi.

9,9915,00
6,9910,50
ebook - cartaceo
Visualizzazione veloce
Scegli

Fata Morgana 28– Cosa

[wc-ps]

28 Cosa

La cosa è anzitutto un’immagine o ciò che produce immagini. Una riflessione sul concetto di “cosa” implica quindi una riflessione anche sul cinema. Il cinema mette in crisi i sistemi di rappresentazione tradizionali e trasforma ogni elemento del mondo in “cose” immateriali o, con un movimento parallelo ed opposto, gli elementi inanimati in “cose” dotate di anima.

Il numero si apre con una conversazione con Remo Bodei e presenta, tra gli altri, i contributi di Alberto Boschi, Felice Cimatti, Antonio Costa, Cosetta Saba e Rosamaria Salvatore.

 

9,9918,00
6,9912,60
ebook - cartaceo
Visualizzazione veloce
Scegli

Fata Morgana 29 – Mito

[wc-ps]

29 Mito

Se il cinema è anzitutto stato capace di attingere alle molteplici narrazioni mitiche per ricavarne mondi, contesti, soggetti e storie, esso si è anche sempre interrogato sulla forza e la potenza sacrale del mito, sulla sua capacità di essere “immagine” nel senso pieno del termine.

Conversazione con Maurizio Bettini e contributi, tra gli altri, di Maurizio Ambrosini, Roberto De Gaetano, Massimo Fusillo, Peppino Ortoleva e Christian Uva.

 

 

9,9918,00
6,9912,60
ebook - cartaceo
Visualizzazione veloce
Scegli

Fata Morgana 3 – Trasparenza

[wc-ps]

3 Trasparenza

La trasparenza si presenta come una sorta di parola d’ordine che attraversa la modernità e trapassa nella realtà contemporanea, declinandosi in modi differenti che la legano ai dispositivi del visibile e a una dimensione polisensoriale che la trasforma in un’interfaccia del corpo e dell’ambiente, spazio tra il virtuale e la sua attualizzazione.

Il numero si apre con una conversazione con Jean-Louis Comolli e presenta, tra gli altri, i contributi di Daniela Angelucci, Alessia Cervini, Roberto De Gaetano, Daniele Dottorini e Luca Venzi.

9,9915,00
6,9910,50
ebook - cartaceo
Visualizzazione veloce
Scegli

Fata Morgana 30 – Italia

[wc-ps]

30 Italia

Si tratta di un numero speciale, dedicato al tema Italia, a cui partecipano molti cineasti che hanno scelto l’immagine di un film per loro rappresentativo del cinema italiano, associandola ad un breve testo. Sono altresì presenti i contributi di studiosi di prestigio.

Il numero presenta, tra gli altri, i contributi di Marco Bellocchio, Gianni Amelio, Roberto Andò, Maurizio Bettini, Gianni Canova, Emma Dante, Tonino De Bernardi, Roberto De Gaetano, Paolo Fabbri, Michelangelo Frammartino, Massimo Fusillo, Peter Greenaway, Valerio Magrelli, Franco Maresco, Pietro Montani, Paul Schrader, Toni Servillo, Suzanne Stewart-Steinberg.

 

 

 

9,9918,00
6,9912,60
ebook - cartaceo
Visualizzazione veloce
Scegli

Fata Morgana 31 – Coscienza

[wc-ps]

31 Coscienza

Con il cinema, scriveva Benjamin, sorge «una nuova regione della coscienza», un nuovo tipo di esperienza che reca i segni di una trasformazione culturale potente, destinata a incidere sulla percezione e sulle emozioni. Il medium cinematografico ha inciso sui modi in cui osserviamo ed esperiamo la realtà.

Conversazione con Antonio Damasio e contributi, tra gli altri, di Michele Guerra, Luca Venzi e Hannah Chapelle Wojciehowski.

 

9,9918,00
6,9912,60
ebook - cartaceo
Visualizzazione veloce
Scegli

Fata Morgana 32 – Popolo

[wc-ps]

32 Popolo

È il cinema, arte collettiva e di massa, arte popolare e dunque paradossale, a rilanciare con forza nel Novecento la feconda ambiguità del termine popolo. Forse come non mai prima, è a partire dal XX secolo che l’urgenza dell’individuazione di un popolo, della sua creazione e costruzione come soggetto politico si mostra con tutta la sua forza.

Il numero si apre con una conversazione con il regista Pedro Costa e presenta, tra gli altri, i contributi di Pierandrea Amato, Daniela Angelucci, Luca Bandirali, David Bruni e Giacomo Manzoli.

 

9,9918,00
6,9912,60
ebook - cartaceo
Visualizzazione veloce
Scegli

Fata Morgana 33 – Medium

[wc-ps]

33 Medium

Il cinema costituisce una prospettiva privilegiata da cui guardare ai cambiamenti tecnici che investono il contemporaneo. In che modo la riproducibilità dell’immagine si contamina con l’interattività dei nuovi media?

Conversazione con Richard Grusin e contributi, tra gli altri, di Alessandro Cappabianca, Michele Guerra, Fabrizio Deriu, Cosetta Saba e Peppino Ortoleva.

9,9918,00
6,9912,60
ebook - cartaceo
Visualizzazione veloce
Scegli

Fata Morgana 34 – Paura

[wc-ps]

34 Paura

L’immagine cinematografica è fin dalla sua nascita legata al doppio piacere della paura e del desiderio. Il cinema stesso si è forse trasformato sempre più in cinema dell’orrore contemporaneo, al cui centro vi è l’impossibilità di individuare un oggetto concreto in grado di suscitare paura, così da essere riconosciuto ed affrontato.

Il numero si apre con una conversazione con Marc Augé e presenta, tra gli altri, i contributi di Daniele Dottorini e Vito Zagarrio.

9,9918,00
6,9912,60
ebook - cartaceo
Visualizzazione veloce
Scegli

Fata Morgana 35 – Infanzia

[wc-ps]

35 Infanzia

L’infanzia offre la possibilità di uno sguardo diverso tramite cui cogliere con rinnovato incantamento il mondo e di essere ancora capaci di vedere il fiabesco, il meraviglioso, l’aperto. La sproporzione, l’eccesso del mondo che travolge lo sguardo del bambino si trasforma in una sfida, nella ricerca di un nuovo modo di vedere.

Conversazione con Gianni Amelio e contributi, tra gli altri, di Silvio Alovisio, Alessia Cervini, Roberto De Gaetano, Ivelise Perniola e Stefania Rimini.

9,9918,00
6,9912,60
ebook - cartaceo
Visualizzazione veloce
Scegli

Fata Morgana 36 – Fantasma

[wc-ps]

36 Fantasma

L’ombra e lo spettro, la dimensione fantasmatica del cinema accompagnano da sempre la settima arte, intesa come forma che sospende la vita e al tempo stesso la ripresenta. Esso è capace di mostrare corpi reali e al tempo stesso di trasformarli in altro, trasfigurandone la loro empirica materialità.

Il numero si apre con una conversazione con Miguel Gomes e presenta, tra gli altri, i contributi di Daniela Angelucci, Denis Brotto, Mariagrazia Costantino, Rosamaria Salvatore e Vito Zagarrio.

9,9918,00
6,9912,60
ebook - cartaceo
Visualizzazione veloce
Scegli

Fata Morgana 37 – Umano

[wc-ps]

37 Umano

L’umano non si identifica con il concetto di “uomo”. Questo aggettivo sostantivato sembra oggi indicare una condizione di vita in bilico, in pericolo o in transito. Il cinema ha creato personaggi-limite, figure sospese tra l’umano e il non-umano, ponendosi come grande e contemporanea forma della domanda etica.

Conversazione con Bruno Dumont e contributi, tra gli altri, di Simone Arcagni, Anton Giulio Mancino e Alberto Scandola.

 

 

9,9918,00
6,9912,60
ebook - cartaceo
Visualizzazione veloce
Scegli

Fata Morgana 38 – Evento

[wc-ps]

38 Evento

L’evento disarticola la continuità temporale, la ripensa. Attraverso il montaggio e la sceneggiatura, la regia e la scenografia, i grandi cineasti hanno da sempre cercato forme della discontinuità all’interno della continuità intrinseca dell’ordine formale e simbolico del film. Oggi il cinema cerca di far emergere l’evenemenzialità del reale attraverso l’organizzazione di un flusso sempre più eterogeneo di immagini intermediali, amatoriali, d’archivio.

Il numero si apre con una conversazione con Alain Badiou e presenta, tra gli altri, i contributi di Alberto Boschi, Felice Cimatti, Adriano D’Aloia, Daniele Dottorini e Luca Venzi.

 

 

 

9,9918,00
6,9912,60
ebook - cartaceo
Visualizzazione veloce
Scegli

Fata Morgana 39 – Cornice

[wc-ps]

Giano Bifronte, proprio come il cinema, la cornice permette di individuare una lunga serie di
questioni che sono al centro di questo numero. Una ipotesi, tra le altre, è che, proprio in coincidenza
della perdita della sua centralità in pittura, la cornice divenga una questione centrale per l’allora
nascente arte cinematografica, riproponendosi in termini nuovi e intrecciandosi a problemi relativi
alla costruzione dell’inquadratura e della composizione filmica. La questione teorica che ruota
attorno alla cornice è quindi l’occasione per tornare a ripensare il rapporto fra il cinema e le altre
arti, in primo luogo, come è facile immaginare, la pittura.
Conversazione con Peter Greenaway e contributi, tra gli altri, di Andrea Pinotti, Valentina
Re, Alessandro Canadè.

 

 

 

9,9918,00
6,9912,60
ebook - cartaceo
Visualizzazione veloce
Scegli

Fata Morgana 4 – Esperienza

[wc-ps]

4 Esperienza

L’inizio del nuovo millennio ha inevitabilmente lanciato sfide inedite alla capacità di definizione e comprensione dell’esperienza filmica. In questo numero la forma particolare dell’esperienza filmica è messa in rapporto con forme di esperienza più generali – che interessano dispositivi, luoghi e media altri – colte nel loro farsi forme cinematografiche.

Conversazione con Paolo Jedlowski e contributi, tra gli altri, di Lucilla Albano, Francesco Casetti, Roberto De Gaetano, Annette Kuhn e Peppino Ortoleva.

 

 

9,9915,00
6,9910,50
ebook - cartaceo
Visualizzazione veloce
Scegli

Fata Morgana 40 – Stati Uniti D’America

[wc-ps]

 

9,9918,00
6,9912,60
ebook - cartaceo
Visualizzazione veloce
Scegli

Fata Morgana 41 – Potere

[wc-ps]

 

9,9918,00
6,9912,60
ebook - cartaceo
Visualizzazione veloce
Scegli

Fata Morgana 42 – Tecnica

[wc-ps]

 

9,9918,00
6,9912,60
ebook - cartaceo
Visualizzazione veloce
Scegli

Fata Morgana 43 – Incontro

[wc-ps]

Il numero 43 di “Fata Morgana” è dedicato al tema dell’Incontro. Il numero si apre con una conversazione, a cura di Roberto De Gaetano, con Jean-Pierre e Luc Dardenne, autori di grandi film premiati quali Rosetta, Il figlio, Il ragazzo con la bicicletta, che mettono sempre al centro il carattere “miracoloso” degli incontri, spesso complessi, tra persone. All’interno del volume si trovano poi saggi che declinano il tema in rapporto a figure chiave del nostro cinema (Fellini e Antonioni) o della modernità in generale (Wenders), per arrivare ad autori contemporanei nella cui opera l’incontro gioca sempre un ruolo determinante: da Tsai Ming-liang a Richard Linklater, da un film come Bright Star di Jane Campion ad Arrival di Villeneuve a La La Land di Damien Chazelle.

9,9918,00
6,9912,60
ebook - cartaceo
Visualizzazione veloce
Scegli