Palinsesti Numero Tre

Questo terzo numero di Palinsesticonsolida una rivista, che oltre ad essere un punto di riferimento per le attività scientifiche e culturali del “Dottorato Internazionale di Studi Umanistici. testi, saperi, pratiche: dall’antichità classica alla contemporaneità” dell’Università della Calabria, si sta via via imponendo come punto di incontro di interessi scientifici e di ricerca differenziati, che hanno visto l’integrazione di prospettive teoriche eterogenee, e hanno coinvolto comunità scientifiche molto ampie, sia per appartenenza a settori scientifico-disciplinari sia per estrazione geografica, come emerge eminentemente dal presente fascicolo. Dalla filosofia alla psicoanalisi, dal cinema al pensiero politico, da figure come quella di Roberto Esposito (a cui è stato dedicato il dossier del primo numero) a Totem e tabùdi Freud (a cui, a cent’anni dalla sua pubblicazione, è stata dedicata la parte monografica del secondo fascicolo) fino a giungere in quest’ultimo numero alla letteratura, Palinsestiha saputo declinare interessi presenti nelle aree di ricerca del dottorato con questioni di carattere generale e di grande attualità. Come sempre, la sezione “Aperture” della rivista è dedicata ad autori o questioni che allargano l’orizzonte degli studi strettamente accademici. In questo numero, abbiamo un focus dedicato a Il giovane favolosodi Mario Martone, film su una figura monumentale della nostra tradizione letteraria e culturale: Giacomo Leopardi. Il dossier è composto da una conversazione con lo stesso Martone, curata da Bruno Roberti, e da una interpretazione del film.
La parte centrale del fascicolo è come sempre la sezione “Officina”, dedicata quest’anno alla letteratura italiana/americana, il cui progetto nasce all’interno di una riorganizzazione dell’offerta formativa interna al Dipartimento di Studi Umanistici, come spiega nella nota introduttiva e nel suo saggio Margherita Ganeri. 
La “scena dottorale”, che raccoglie i contributi migliori dei dottorandi, chiude come sempre la rivista, il cui obiettivo è stato ed è quello di orientare i saperi accademici verso uno sguardo al presente che sappia aumentare la possibilità di comprenderlo e viverlo meglio.

Queste parole di Marco Bellocchio sono tratte dall’incontro con docenti e studenti che il grande regista ha tenuto presso il Dipartimento di Studi Umanistici dell’Università della Calabria, la trascrizione del quale apre il presente numero di “Palinsesti”.

A cento anni da Totem e tabù (1913) il “Centro di Filosofia e Psicoanalisi” ha dedicato un lungo seminario al testo di Freud: la parte centrale del volume raccoglie gli interventi di tutti i partecipanti.

Chiude il fascicolo “la scena dottorale”, la sezione che ospita i saggi migliori degli allievi della Scuola Dottorale Internazionale di Studi Umanistici.

L’intreccio di piani diversi di discorso (scientifici ed artistici), e di campi tematici articolati, che caratterizza “Palinsesti”, diviene condizione importante per aprire in forma innovativa il discorso dell’università ad una riflessione critica sul presente.

25,00

COD: 9788868222925Categorie: ,
Anno di pubblicazione

2015

ISBN

978-88-6822-292-5

Collana

Palinsesti

Formato

Cartaceo

Autore

De Gaetano Roberto

Recensioni

Non ci sono recensioni

Scrivi una recensione a: “Palinsesti Numero Tre”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Editorial Review

[contact-form][contact-field label="Nome" type="name" required="true" /][contact-field label="Email" type="email" required="true" /][contact-field label="Sito web" type="url" /][contact-field label="Messaggio" type="textarea" /][/contact-form]