Una lacrima… nell’universo

[wc-ps]

Massimo Veronese, scrittore non di professione, dà l’impressione di raccontare un sogno, ma, di fatto, racconta un incubo: la vita avvistata come una grande fiaba d’amore, poi, ritrovata in un tunnel di cui si può indovinare solo l’uscita lontana e quasi impossibile. L’esistenza come esperienza tragica: questo è il nucleo duro del romanzo del giovane autore, che esordisce su un tema non infrequente nella letteratura del nostro tempo e che, contro ogni attesa, perviene ad una sua ferma originalità per l’inesausta ellissi della sua parola, che tocca vicende e le trasforma in smarrimento dell’essere. Un torrenziale flusso interiore, come è proprio del grande romanzo esistenziale. Ed è a questo torrenziale flusso interiore che si deve la qualità nuova di una prosa non arrestata da punti, punti e virgola, virgole. Veloce, sussultoria, frenetica, disorganizzata nelle sue strutture canoniche, e solo ordinata dal cuore che intende affrettare la meta. Una novità e una rarità nel quadro della letteratura corrente. Pasquino Crupi

15,00 10,50
Visualizzazione veloce
Aggiungi al carrello

Una vita altra

[wc-ps]

…“Due ragazze all’apparenza molto simili ma in realtà molto diverse, unite però da un’amicizia unica, pura e speciale. Vivono l’una in simbiosi dell’altra. Impossibile pensare a Stella senza Gioia e a Gioia senza Stella.”

5,9912,00
4,198,40
ebook - cartaceo
Visualizzazione veloce
Scegli

Una vita di fedeltà alla cultura

[wc-ps]

Il libro, che contiene un centinaio di testimonianze di giornalisti, scrittori, autori, critici letterari, costituisce una sintesi di riassunti critici e di cronache del vissuto, riguardanti la produzione letteraria ed editoriale di Luigi Pellegrini, ha l’intento di offrire, attraverso un coerente livello espositivo basato sull’ ordinamento del vasto materiale esistente, un’adeguata comprensione dei contenuti e dei relativi significati comunicativi.

È, peraltro, un’iniziativa di notevole interesse per l’esperienza conoscitiva assunta attraverso gli approfondimenti di lettura e, nello stesso tempo, ardua per qualità e consistenza documentaria. Il tutto svolto con sincera e attenta dedizione, al pari del benevolo “conflitto” con il protagonista, circa la convenienza di inserire o meno nel testo parti di recensioni e articoli riguardanti il suo operato e il suo impegno, in relazione ai prologhi elogiativi e ai riconoscimenti assegnatigli per meriti professionali e culturali.

 

 

18,00 12,60
Visualizzazione veloce
Aggiungi al carrello

Una vita spesa bene

[wc-ps]

Ripercorrere la vita di un uomo, discreto e onesto, votato al culto dei valori assoluti è come rivivere, attraverso immagini, sensazioni, entusiasmi e disillusioni il tempo di poco meno di un secolo, il Novecento, che lo vide tra i protagonisti per la conquista e la difesa della democrazia. Le umili origini, l’infanzia e gli studi, la grande guerra, il difensore dei diritti negati, la fraterna amicizia con Ferruccio Parri. E poi la lotta al fascismo, quella nella Resistenza armata lombarda, l’avveduto ed arguto giornalista, il dirigente nazionale delle associazioni di partigiani, il militante socialista, il ricercatore storico, sono le tappe che segnano la sua azione di uomo libero. Il libro, scritto “con linguaggio chiaro e coinvolgente, con il supporto di una grande quantità di documenti” si fa leggere quasi fosse un romanzo.

30,00 21,00
Visualizzazione veloce
Aggiungi al carrello

Una voce nel vento

[wc-ps]

Una storia come tante … di quelle che non hanno la forza di imporsi e scivolano tra la disattenzione o l’indifferenza.
Ma è la storia di una vita piena di ansie, timori, aspirazioni giuste o sbagliate. L’autore con levità e rispetto tenta di trattenere una voce perché non si disperda nel vento.

6,9914,00
4,899,80
ebook - cartaceo
Visualizzazione veloce
Scegli

Uno sguardo al cielo

[wc-ps]

Perché osservare il cielo stellato? Cosa è una costellazione e quali storie ci tramanda? Come ci si orienta usando gli astri? È facile distinguere un pianeta da una stella?
Se vi è capitato di alzare gli occhi verso le “luminose”, in una bella notte limpida, e nella vostra mente sono affiorati e riecheggiano simili interrogativi, allora questo è il libro che state cercando! Qui troverete delle risposte.
Il testo, scritto in maniera sintetica e fruibile, vuole essere il davanzale di una finestra che guarda al firmamento, e fornire elementi utili per un primo approccio (e non solo) verso alcuni dei tanti aspetti che ci può offrire la pratica dell’astronomia visiva: una delle esperienze più affascinanti che gli esseri umani possano compiere.

7,9915,00
5,5910,50
ebook - cartaceo
Visualizzazione veloce
Scegli

Uomo infinito

[wc-ps]

Giovanni Papini segnò un percorso preciso nella storia
della letteratura in quella del pensiero filosofico del Novecento.
Un percorso in cui la testimonianza diventa un rapporto
costante tra la vita e la letteratura, e la stessa letteratura,
diventa il più delle volte una dichiarazione esistenziale.
Il saggio di Mauro Mazza focalizza il percorso di Papini
all’interno di un processo di idee che ha segnato la volontà
di una generazione non solo ad essere testimone, ma soprattutto
protagonista. L’attualità e l’inattualità sulle quali
Mazza si sofferma, in una riflessione a tutto tondo su un
Novecento che comincia ad aprirsi ai nuovi “valori” e al
nuovo modello di uomo: da quello “finito” a quello della
“rivelazione”, costituiscono la chiave di lettura in una
temperie che ha vissuto l’intreccio tra moderno e tradizione
anche nel contemporaneo. Ma andiamo per ordine su questo
Papini di Mazza.
La Tribuna fu la sua prima palestra e il suo primo cenacolo.
Fu un laboratorio di idee e di incontri. Significativo
fu certamente il suo incontro con Giuseppe Prezzolini. E
significativi restano indubbiamente le esperienze e i contributi
alle riviste come Leonardo, La Voce, Lacerba, Il Frontespizio.
Per Mazza La Voce resta un crocevia fondamentale del
Novecento. E così è.

10,00 7,00
Visualizzazione veloce
Aggiungi al carrello

Urlare la libertà

[wc-ps]

Pier Paolo Pasolini, «poeta dello scandalo», è stato un uomo e un intellettuale  libero, che seguiva il filo di un suo pensiero e si muoveva fuori dai recinti, all’epoca esistenti e oggi rimossi per lasciare il posto ad un pensiero sonnacchioso e inconsistente. Questa sua libertà l’ha urlata in versi bellissimi, rappresentativi e fortemente suggestivi: Sui miei compagni disoccupati / Su tutti i popoli schiavi del mondo / scrivo il tuo nome: / Libertà; Se non si grida evviva la libertà con amore / non si grida evviva la libertà, e in pagine critiche e polemiche graffianti e urticanti su temi scottanti come lo stragismo, il consumismo, la televisione, i rapporti tra borghesia e potere politico e persino sulla crisi della Chiesa.
L’urlo di libertà ha attirato sul poeta l’ostilità, e talvolta il disprezzo, di intellettuali, politici, giornalisti e gente comune, ma Pasolini non si preoccupò delle critiche e restò «coerente proprio nella sua incoerenza. La coerenza non riguarda i comportamenti, ma i valori che li generano.
Pasolini, intellettuale scomodo perché libero, ha avuto il coraggio di andare controcorrente, persino di scandalizzare i moralisti, per scuotere le coscienze di un’Italia troppo soggiogata dai media e dal malaffare. In definitiva, un “provocatore” e combattente di battaglie, spesso, senza vittorie.

6,9912,99
4,899,09
ebook - cartaceo
Visualizzazione veloce
Scegli

Vaganti…

[wc-ps]

Un itinerario, quello dell’io, non esaurito o infranto
contro gli “scogli” del mare esistenziale in un
imprevisto naufragio sotto la sferza di onde ostili. Il
pericolo del sacrificio del tenace io poteva ritenere
compromesso, come temuto in altro momento… lirico,
il ritorno di identità di una realtà assediata dalle
spesse nebbie del dubbio. E la ricerca avviata a tutto
campo ha scoperto la presenza di diffusi frammenti
di io vaganti nell’aria. Una sorpresa che ha sollecitato
la necessità di cogliere, intercettandoli, questi atomi
in libertà.
Di qui la necessità di svelare, all’interno di ognuno
dei “frammenti”, le verità autentiche e profonde che
danno una risposta ai pressanti problemi esistenziali.
Non sono da ritenere estranee a questo contesto
tematiche di sempre viva attualità come la ritornante
crisi identitaria, il fluire incessante del tempo, il rapporto
con il mistero della morte… e il ruolo della
morale individuale e i suoi frequenti nessi con quella
pubblica. È qui che risiede, in buona parte, la ragione
dei versi della presente silloge di cui l’essenza è costituita
dalla problematica eterna dell’io e del suo non
facile articolarsi nella più profonda realtà personale
ed umana…

12,00 8,40
Visualizzazione veloce
Aggiungi al carrello

Verso Emmaus

[wc-ps]

“Il desiderio che si compie, e un andare che si rinnova per tanti e tanti anni. E ogni volta incontri, ed emozioni sempre nuove, e scoperte, e il ritornare a quei pomeriggi d’infanzia nella bottega di mio padre che con il suo raccontare accese quel desiderio.
E di ogni viaggio conservo ricordi, emozioni, disavventure, appunti, pagine di diario, volti e luoghi; e su tutto il Suo andare, le sue mani, il suo sguardo dolce e penetrante, e la voce del Maestro, e gli olivi di Galilea, e il deserto arido di Giuda, e l’acqua calda del mare, e il pianto di Pietro… e la gioia di Magdalena, e lo stupore di Maria…appunti di un diario sempre aperto, il viaggio si rinnova da anni, ed anche un antico quaderno di appunti avuto tra le mani …”.

“Verso Emmaus” è un diario essenzialmente di carattere culturale e spirituale sui viaggi compiuti e guidati in Terra Santa nel corso degli anni. Un libro, dove il pastore di anime ha annotato e commentato impressioni, fatti, avvenimenti, ricordi e considerazioni, con la sapienza del padre e l’animo del poeta che si è ispirato dai luoghi santi.
Il libro è molto di più di un semplice diario di viaggio, come, con modestia, l’autore desidera definirlo. A mano a mano che il lettore si addentra nella narrazione, si rende conto che il “reportage spirituale” di don Rosario, assume i contorni di un “diario dell’anima”…

Domenico Nunnari

L’originalità di questo “diario” è quella di non soffermarsi tanto sulla descrizione dei luoghi vissuti come “pietre del passato” ma come “pietre vive del presente”,  come ad esempio l’esperienza dell’incontro a Cana di uno sposalizio descritto con dovizia di particolari. Nell’incontrare le comunità e le persone che vivono oggi in Terra Santa l’autore le vede con gli occhi di Gesù…

Mons. Liberio Andreatta

7,9915,00
5,5910,50
ebook - cartaceo
Visualizzazione veloce
Scegli

Vestirsi d’eternità

[wc-ps]

Il poetare appartiene all’uomo. La proposizione, se accettata,
indica che il poetare non è, per l’uomo, qualcosa
di marginale di cui può fare a meno per essere se stesso.
L’appartenenza del poetare all’uomo fa parte, invece,
dell’essenza di quest’ultimo, come un aspetto della sua più
profonda antropologia; un’antropologia spesso sommersa
e taciuta (ciò spiega perché non tutti siano poeti), ma che
lo caratterizza e lo distingue in quanto essere umano e non
in quanto ente in generale accanto ad altri enti.

12,00 8,40
Visualizzazione veloce
Aggiungi al carrello

Vetri d’anima

[wc-ps]

Ci sono le emozioni in questi versi di Anna Francesca La Rosa.

Intense. Potenti. Totali.

Quelle che graffiano l’anima come “schegge di vetro” e la fanno sanguinare.

Ed è proprio per questo che i versi sono palpitanti e pulsanti.

5,9910,00
4,197,00
ebook - cartaceo
Visualizzazione veloce
Scegli

Viaggi banali

[wc-ps]

I “Viaggi Banali” sono le tappe d’un soggettivo itinerario generazionale, identificato negli approdi-simbolo di conoscenza e formazione. Un racconto per scelte descrittive tra le capitali della vecchia e della nuova Europa, che hanno riempito di contenuti le forme dell’immaginario, e d’idea e sostanza il sogno di tanti giovani senza età: tracciando – dagli anni Sessanta al nuovo secolo – vie diverse alla soggiogante ritualità del quotidiano, e così conferendo valori

10,00 7,00
Visualizzazione veloce
Aggiungi al carrello

Vicolo cieco

[wc-ps]

Nel decennio immediatamente successivo alla fine della seconda guerra mondiale l’atmosfera provinciale e tranquilla di una città del Sud Italia viene turbata da un fatto di cronaca, la morte improvvisa ed inspiegabile di una giovane signora paraplegica.
L’Ispettore Pietro Riccio sospetta trattarsi di omicidio ma non ha prove per sostenere la sua intuizione.
Prima di arrendersi e dichiarare chiusa l’inchiesta per morte naturale, con caparbietà riuscirà a dimostrare che il suo presentimento ha un fondamento.
Inizialmente, però, sarà indotto a dichiarare colpevole la persona sbagliata fino a quando, per caso, verrà a conoscenza della verità e il disegno diabolico di chi ha ordito un atroce delitto verrà scoperto.
Un giallo ambientato negli anni cinquanta che trova la sua ispirazione nei ricordi di un fanciullo che forse si è trovato nella situazione di essere involontario testimone di un omicidio

4,9914,00
3,499,80
ebook - cartaceo
Visualizzazione veloce
Scegli

Vie di terra e di acqua in Calabria:

[wc-ps]

l presente lavoro è il frutto della rielaborazione della tesi di dottorato in Conservazione dei Beni Architettonici e Ambientali presso il Dipartimento del Patrimonio Architettonico e Urbanistico dell’Università Mediterranea di Reggio Calabria.

20,00 14,00
Visualizzazione veloce
Aggiungi al carrello

Vincere la mafia

[wc-ps]

Un ‘quaderno’ per proporre una nuova strategia antimafia attraverso un piano di educazione articolato in un vero e proprio programma di studi di tre anni.

6,20 4,34
Visualizzazione veloce
Aggiungi al carrello

Vintage cafè

[wc-ps]

Santino, capace di somministrare un caffè che rappresenta un’autentica eccellenza, è il protagonista (vero) di un breve viaggio velato d’ironia in cui l’oro nero è quasi un pretesto, il bollente carburante per esplorare un micro-cosmo denso di promesse e di sorprese: quello del Caffè Europa in Cosenza che, tra ricordi e suggestioni indotte dalla bevanda, sembra pure suggerire qualche utile, meno divertente divagazione di ordine socio-economico. La caffetteria di cui si narra è una minuscola impresa a carattere familiare e nel viaggio si respirano atmosfere di cui è ancora intrisa la nostra terra, ma le intuizioni imprenditoriali di Santino – perché d’intuizioni si tratta e non di accademiche applicazioni – sembrano generalizzabili e, con un minimo di personalizzazione, anche “esportabili” e rilevarsi vincenti in altri settori e in altre città.

8,00 5,60
Visualizzazione veloce
Aggiungi al carrello

Virale.Il presente al tempo dell’epidemia

[wc-ps]

La pandemia di Coronavirus ha scoperchiato il vaso di Pandora del nostro tempo presente, facendo emergere riflessioni e interrogativi che sembrano mettere in questione le forme di vita che fino a ieri davamo per scontate come individui e come comunità.

Qual è il rapporto tra l’essere umano e il suo ambiente? Quale forma assume il potere nelle sue manifestazioni eccezionali? Qual è il ruolo dei media in quella che è la prima emergenza su scala globale del mondo iperconnesso in rete? Come possiamo costruire la relazione con gli altri nelle forme del distanziamento? L’immaginario, distopico e non, aveva in qualche modo previsto il nostro presente?

Questo volume raccoglie i contributi di studiosi, italiani e internazionali, pubblicati sulla rivista “Fata Morgana Web”, e restituisce una riflessione che si è articolata nel tempo sospeso dell’emergenza, dando forma alle questioni della vita sociale e comunitaria, politica e mediale, che riguardano il nostro presente, ma soprattutto il nostro futuro.

Scritti di: Olimpia Affuso, Pierandrea Amato, Paulo Barone, Marcello Walter Bruno, Gianni Canova, Alessandro Cappabianca, Mauro Carbone, Dario Cecchi, Francesco Ceraolo, Alessia Cervini, Felice Cimatti, Roberto De Gaetano, Daniele Dottorini, Roberto Esposito, Ruggero Eugeni, Manuela Fraire, Richard Grusin, Andrea Inzerillo, Nidesh Lawtoo, Federico Leoni, Angela Maiello, Caterina Martino, Tommaso Matano, Marco Pedroni, Chiara Scarlato, Emidio Spinelli, Tommaso Tuppini.

9,9920,00
6,9914,00
ebook - cartaceo
Visualizzazione veloce
Scegli

Vita di Fortunato Seminara

[wc-ps]

…un altro punto ci sembra fondamentale per evocare correttamente Seminara, quello che consiste nel finirla una volta per tutte con la “calabresità”. La ricostituzione d’una vita è soprattutto una messa in evidenza della libertà del soggetto di fronte al reale; fra gli elementi di questo reale la Calabria è un dato che Seminara, durante la sua esistenza, dovrà affrontare e usare, ma non costituisce una fatalità. Per ogni uomo, la vera tragedia è il carattere, e questa tragedia è universale ma, contemporaneamente, mette in scena la nostra libertà. Questa lotta di uno contro se stesso, e poi contro gli altri, è propria di ognuno di noi, sempre e ovunque, e può essere capita da tutti. Il luogo della nostra nascita è un incidente, e restiamo liberi di farne ciò che vogliamo, l’elemento determinante (ma anche misterioso) è l’io.

18,00 12,60
Visualizzazione veloce
Aggiungi al carrello

Vita difficile nel paese dei tuttologi

[wc-ps]

L’autore mette a fuoco speranze e illusioni, delusioni e contraddizioni, denunciando i mali che affliggono la società, che si trasforma in giungla, il cui scenario è calcato da furbi, ambiziosi, arroganti, mestieranti e dai soliti tuttologi, insieme ad una moltitudine di comparse indifese e senza alcun potere. L’Epistolario si fa leggere perché suscita coinvolgimento e curiosità con la narrazione di tanti episodi reali e irreali, in un gioco di specchi e rimandi.. Ennio dimostra di essere in crisi e alle prese con il suo pessimismo perchè non condivide l’incedere del mondo, ma deve fare i conti implacabilmente anche col suo “Io” che non gli risparmia critiche e rimproveri continui. (dalla presentazione del prof. Mario Caligiuri docente di Comunicazione pubblica all’Unical) Nelle pagine di questo Epistolario l’Autore rivela tutta la sua immensa umanità, la sua attenzione per i problemi sociali, l’acutezza dell’osservazione, la profondità della riflessione, la sofferenza nella ricerca di soluzioni. Ogni spaccato di vita è filtrato nel crogiolo del suoi sentimenti, sì che ogni scena, ogni evento, ogni gioia, ogni dolore diventano nostri, nel senso che non ne siamo solo i destinatari come lettori, ma testimoni o attori. E’ un libro, questo, che va letto in solitudine, con grande attenzione e trasporto. E’ un libro, questo, su cui occorre serenamente e profondamente riflettere.. (dall’introduzione del Dott. Aldo Scarpelli, Primario di Chirurgia Generale) L’epistola è considerata alla stregua della poesia, che sgorga, arte spontanea e creativa, dal più profondo dell’anima, dall’archivio immenso della memoria e dalla grandezza incommensurabile dello spirito, che si eleva sempre più in alto, fino ad un rapporto coinvolgente le due sfere dell’immanenza e della trascendenza. Nella consapevolezza che non ci sarà mai un personal computer che possa eguagliare od imitare le qualità spirituali dell’uomo. (dalla prefazione dell’Autore)

15,00 10,50
Visualizzazione veloce
Aggiungi al carrello