Lettere a Kant

Nel 1804 moriva Immanuel Kant, pensatore geniale che non
solo ha rivoluzionato la teoria della conoscenza (con l’originalissima
ipotesi che non è la conoscenza a doversi regolare sugli
oggetti, ma gli oggetti a doversi regolare sulla conoscenza),
ma anche il concetto di ragione che ha suddiviso in tre facoltà:
conoscenza, volontà (= libertà) e sentimento, a cui ha fatto
corrispondere tre diversi usi di ragione (teoretico, pratico,
estetico). Partendo dal presupposto che le facoltà dell’animo
sono tre come or ora menzionate, Kant ha sviluppato le sue
tre impareggiabili critiche: Critica della ragion pura (ricerca
dei princìpi a priori delle forme universali e necessarie della
conoscenza al di fuori delle quali nessun oggetto ha possibilità
di esser pensato); Critica della ragion pratica (ricerca dei princìpi
a priori di una morale di valore necessario e universale);
Critica del giudizio (ricerca dei princìpi a priori dei giudizi
relativi al sentimento).
Le riflessioni raccolte in questo volume rappresentano un
modo diverso per ricordare la scomparsa di questo grande
filosofo sia per la forma epistolare diretta utilizzata che fuoriesce
dai soliti canoni di discutere la filosofia sia perché non
si tratta di una semplice ripresentazione del pensiero kantiano
ma piuttosto di una interpretazione della filosofia kantiana nel
contesto del proposito apeliano di ricostruzione-trasformazione
della filosofia moderna in chiave trascendentalpragmatica.

15,00

COD: 8881012871 Categorie: ,
Anno di pubblicazione

2005

Numero pagine

160

ISBN

88-8101-287-1

Collana

Metodologia delle scienze sociali

Formato

Cartaceo

Autore

Borrelli Michele

Recensioni

Non ci sono recensioni

Scrivi una recensione a: “Lettere a Kant”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Editorial Review

[contact-form][contact-field label="Nome" type="name" required="true" /][contact-field label="Email" type="email" required="true" /][contact-field label="Sito web" type="url" /][contact-field label="Messaggio" type="textarea" /][/contact-form]