Immagini dell’infanzia e scelte istituzionali

Seppur affascinante e stimolante l’ormai nota prospettiva di
N. Postman sulla scomparsa dell’infanzia appare, a nostro avviso,
rigida, nella misura in cui progressivamente traccia linee di
demarcazione, all’interno delle società e della storia, in cui l’infanzia
non esiste, compare per poi successivamente scomparire.
L’intento dell’Autore è decisamente provocatorio: egli avverte,
infatti, che quando parla della scomparsa dell’infanzia si
riferisce alla “scomparsa di un’idea” e come ogni idea “essa ha
significato cose diverse per popoli diversi in termini diversi” 1.
Postman offre però una interessante ricostruzione dell’idea
d’infanzia, che parte dalla civiltà greca, attraversa la cultura
romana, il Medioevo, per arrivare ai nostri giorni, in un dinamico
alternarsi di idee sull’infanzia che, appunto, “da un embrione
dell’idea di infanzia” 2, consegnatoci dai Greci, arriverà
finalmente alla decisiva comparsa dell’infanzia, coincidente con
un evento davvero rivoluzionario per l’intera umanità: l’invenzione
della stampa; per poi scomparire ancora ai nostri giorni.

20,00

COD: 9788881013762 Categorie: ,
Anno di pubblicazione

2006

Numero pagine

304

ISBN

978-88-8101-376-2

Formato

Cartaceo

Autore

Catalfamo Angela

Recensioni

Non ci sono recensioni

Scrivi una recensione a: “Immagini dell’infanzia e scelte istituzionali”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Editorial Review

[contact-form][contact-field label="Nome" type="name" required="true" /][contact-field label="Email" type="email" required="true" /][contact-field label="Sito web" type="url" /][contact-field label="Messaggio" type="textarea" /][/contact-form]