Il vecchio cattolicesimo

Il Vecchio Cattolicesimo sorse come reazione ecclesiale e culturale alle chiusure di Pio IX e de “La Civiltà Cattolica” verso le novità culturali e religiose del secolo XIX. Si chiamarono Vecchi Cattolici (in tedesco Altkatholichen) in opposizione alle “novità” che Pio IX  e il Concilio Vaticano I avevano introdotto nella concezione della Chiesa  e nel suo rapporto con la società, a partire dal Sillabo del 1864, che aveva condannato le correnti di pensiero nate dall’Illuminismo.

I Vecchi Cattolici si ispirarono  alla Chiesa dei primi secoli, precedente alla separazione  della Chiesa romana dall’Ortodossia e dal Protestantesimo. Nella Chiesa antica il vescovo di Roma era il “primus inter pares”, e i vescovi – anch’essi sposati al pari dei presbiteri – venivano eletti  dal clero e dai fedeli. Riportarono il concetto di cattolicità al suo significato originario, affermando che “ogni chiesa deve essere sottomessa a Gesù Cristo suo capo, e a lui solo”. Ma al tempo stesso, in quanto parte della Chiesa Universale, deve subordinare il proprio orientamento alle decisioni di questa.  I Vecchi Cattolici sono “uniti con gli evangelici nella sostanza della fede e nella protesta contro gli errori di Roma, e perciò protestanti per respingere tutto l’errore, come siamo cattolici per ritenere e conservare tutta la verità”

5,9920,00
ebook - cartaceo

Svuota
COD: 9788868221447 Categorie: , ,
Anno di pubblicazione

2014

Numero pagine

294

ISBN

978-88-6822-144-7

ISBN ebook

978-88-6822-163-8

Formato

Cartaceo, eBook (epub)

Autore

Milaneschi Cesare

Recensioni

Non ci sono recensioni

Scrivi una recensione a: “Il vecchio cattolicesimo”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Editorial Review

[contact-form][contact-field label="Nome" type="name" required="true" /][contact-field label="Email" type="email" required="true" /][contact-field label="Sito web" type="url" /][contact-field label="Messaggio" type="textarea" /][/contact-form]