Il giudice, sua madre e il basilisco

Questo romanzo descrive con delicatezza, senza calcare la mano, l’inferno della Santa ’ndrangheta, un fenomeno criminale articolato e complesso, per il tramite della tenerezza familiare e restituisce con maestria cosa può arrivare a essere un territorio come Mambrici, la Macondo dell’autore, che su quell’inferno è costruita. Al fondo di questo racconto, non c’è tanto la solita storia di mafia, con tutti i suoi connotati tipici, quanto una storia sul destino dell’individuo che, in parte, ciascuno si costruisce da sé come la protagonista Marelina,  in parte è determinato dal passato, il figlio Enrico Zanda, il giudice,  e in parte deriva da una combinazione di elementi accidentali  dalle circostanze, dai luoghi, dalla società, dal contesto come si ricava dalla storia del capomafia Sarazzo Borrello, “il Basilisco”, la cui vita s’incrocia drammaticamente con quella del giudice e della madre.

 

“Quando i soldati finirono di spararsi e la guerra per grazia di Dio passò, a Mambrici, che non aveva più né la gente né l’anima d’un tempo, la pace non tornò”.

14,00 9,80

COD: 9791220500906 Categorie: , ,
Anno di pubblicazione

2022

Numero pagine

168

ISBN

979-12-205-0090-6

Formato

Cartaceo

Autore

Sergi Pantaleone

Collane

Romanzi

Recensioni

Non ci sono recensioni

Scrivi una recensione a: “Il giudice, sua madre e il basilisco”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Editorial Review

[contact-form][contact-field label="Nome" type="name" required="true" /][contact-field label="Email" type="email" required="true" /][contact-field label="Sito web" type="url" /][contact-field label="Messaggio" type="textarea" /][/contact-form]