Guido Da Verona l’ebreo fascista

Vi sono libri di cui si avverte la mancanza quando, venendo
alla luce, dimostrano la sorprendente quantità di notizie
ignorate anche dagli addetti ai lavori, tanto più se riguardano
personalità che, al di là delle squalifiche della critica, hanno
svolto un ruolo rilevante non solo nel panorama letterario, ma
anche nella storia del costume di una intera epoca. È il caso
di questo lavoro di Enzo Magrì su un autore, Guido Da Verona,
su cui ormai esistono monografie e studi specifici, ma non
si aveva ancora una biografia aggiornata che, oltre a documentare
le vicende della sua vita, ne evidenziasse la funzione
di intellettuale impegnato a costruirsi un’immagine di spregiudicata
modernità, muovendosi sul duplice piano della conquista
di un vasto pubblico e del consenso delle autorità politiche.

20,00

COD: 9788881012782 Categorie: ,
Anno di pubblicazione

2005

Numero pagine

352

ISBN

978-88-8101-278-2

Formato

Cartaceo

Autore

Magrì Enzo

Recensioni

Non ci sono recensioni

Scrivi una recensione a: “Guido Da Verona l’ebreo fascista”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Editorial Review

[contact-form][contact-field label="Nome" type="name" required="true" /][contact-field label="Email" type="email" required="true" /][contact-field label="Sito web" type="url" /][contact-field label="Messaggio" type="textarea" /][/contact-form]