Francesco Antonio Piro e la filosofia di Leibniz (seconda edizione)

Principio di ragion sufficiente e problema del male

WALTER CALIGIURI nuova edizione Francesco Antonio Piro e la filosofia di Leibniz Principio di ragion sufficiente e problema del male 20 euro, 88-8101-348-7 Il confronto tra il sistema di Leibniz e quello di Piro si pone come lo scopo fondamentale del presente saggio, nel tentativo di evidenziare la rilevanza filosofica delle ricerche di Piro e di ricostruirne i momenti salienti proprio nella relazione con il poderoso pensiero leibniziano. La ricerca di una giustificazione che sia, prim’ancora che teologica, logica e, quindi, umana del concetto del male, ricerca condotta mediante l’appello costante di Piro al leibniziano principio di ragion sufficiente e l’approfondimento di tale principio nella direzione propriamente etica della vita umana sono i due elementi che caratterizzano l’indagine piriana sul problema dell’origine del male e ne rischiarano il valore e l’originalità nell’ambito del dibattito innescato da Bayle nel Settecento in Europa e sviluppatosi nello stesso periodo nel Meridione d’Italia. Comprendere l’influenza esercitata da Leibniz sul pensiero di Piro vuol dire, dunque, non solo far emergere la grande capacità del filosofo di Aprigliano di misurarsi, reinterpretandole originalmente, con le più notevoli correnti di pensiero del suo tempo, ma anche saggiare il peso notevole che le opere di Piro hanno rivestito in quella ricca letteratura filosofica del Mezzogiorno d’Italia – si pensi agli scritti di T. Cornelio, L. di Capua, G. Valletta, G. Caloprese, per citarne solo alcuni – che testimonia la partecipazione di figure a torto ritenute minori, a dibattiti di largo respiro ed a processi fondamentali di rinnovamento culturale, quale fu, nel bene e nel male, l’irrompere del pensiero illuministico nel Settecento in Europa. “Alla luce di questo impegno culturale e filosofico, svolto dal Piro e da altri Calabresi di quel tempo a Napoli […] lo studioso Walter Caligiuri ci permette di scendere ancora di più nel pensiero del Piro, facendo emergere i suoi contatti culturali con la filosofia di Leibniz. Ne esce così un Piro aperto alla dimensione europea, inserendosi validamente tra i “Grandi” pensatori del Settecento”.

dalla Prefazione di Nicola Gratteri e Antonio Nicaso

20,00

COD: 9788881013487Categorie: ,
Anno di pubblicazione

2006

Numero pagine

278

Formato

Cartaceo

ISBN

88-8101-348-7

Recensioni

Non ci sono recensioni

Scrivi una recensione a: “Francesco Antonio Piro e la filosofia di Leibniz (seconda edizione)”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Editorial Review

[contact-form][contact-field label="Nome" type="name" required="true" /][contact-field label="Email" type="email" required="true" /][contact-field label="Sito web" type="url" /][contact-field label="Messaggio" type="textarea" /][/contact-form]