Fata Morgana 24 – Dispositivo

Anno VII - Settembre Dicembre 2014

24 Dispositivo

Quali forme assume la nozione di dispositivo se pensata all’interno di una riflessione capace di mettere in gioco il cinema e l’immagine contemporanea? Si tratta di pensare il dispositivo non soltanto come qualcosa che orienta e controlla i soggetti, ma anche come qualcosa in grado di offrire nuovi sguardi e nuovi spazi di libertà.

Il numero si apre con una conversazione con Shin’ya Tsukamoto e presenta, tra gli altri, i contributi di Massimo Donà, Thomas Elsaesser, Luca Malavasi, Anton Giulio Mancino e Federico Vitella.

 

25 Memoria

Che sia documentario o fiction, o che si situi in uno spazio fluido e mutevole tra i due, il cinema produce memoria del mondo, di sé stesso e degli sguardi che lo hanno fatto vivere. Il passaggio dal XX al XXI secolo ha portato con sé nuovi interrogativi che riguardano il rapporto tra i supporti destinati a conservare la memoria dell’immagine e la loro capacità di trasformare, mutare l’immagine stessa.

Conversazione con Amos Gitai e contributi, tra gli altri, di Lucia Cardone, Giulia Fanara, Federica Muzzarelli, Ivelise Perniola e Sara Pesce.

 

26 Teoria

Le trasformazioni recenti del cinema, i mutamenti tecnologici, il proliferare di linguaggi contigui e il variare dei modi di fruizione, impongono oggi una riformulazione di tutti quegli approcci teorici che nel corso dei decenni hanno contribuito prima a isolare l’oggetto cinema, poi a individuarne caratteri e specificità. C’è ancora bisogno di teoria e, se sì, di che tipo di teoria si tratta?

Il numero si apre con una conversazione con Francesco Casetti e presenta, tra gli altri, i contributi di Michele Guerra, Alessia Cervini, Daniele Dottorini, Vito Zagarrio e Pietro Montani.

 

27 Amore

Cinema e amore sono in una stretta interconnessione, a partire da quello che è l’amore per il cinema e, soprattutto, a partire da ciò che Badiou riconosce all’amore: di essere cioè evento, emergenza radicale di qualcosa che stravolge una situazione di partenza, improvvisa costruzione di altre, non previste forme del mondo che, attraverso il cinema, diventano immagini.

Conversazione con Nadia Fusini e contributi, tra gli altri, di Claudio Bisoni, Anna Masecchia, Stefania Parigi, Rosamaria Salvatore e Luca Venzi.

 

28 Cosa

La cosa è anzitutto un’immagine o ciò che produce immagini. Una riflessione sul concetto di “cosa” implica quindi una riflessione anche sul cinema. Il cinema mette in crisi i sistemi di rappresentazione tradizionali e trasforma ogni elemento del mondo in “cose” immateriali o, con un movimento parallelo ed opposto, gli elementi inanimati in “cose” dotate di anima.

Il numero si apre con una conversazione con Remo Bodei e presenta, tra gli altri, i contributi di Alberto Boschi, Felice Cimatti, Antonio Costa, Cosetta Saba e Rosamaria Salvatore.

 

29 Mito

Se il cinema è anzitutto stato capace di attingere alle molteplici narrazioni mitiche per ricavarne mondi, contesti, soggetti e storie, esso si è anche sempre interrogato sulla forza e la potenza sacrale del mito, sulla sua capacità di essere “immagine” nel senso pieno del termine.

Conversazione con Maurizio Bettini e contributi, tra gli altri, di Maurizio Ambrosini, Roberto De Gaetano, Massimo Fusillo, Peppino Ortoleva e Christian Uva.

 

30 Italia

Si tratta di un numero speciale, dedicato al tema Italia, a cui partecipano molti cineasti che hanno scelto l’immagine di un film per loro rappresentativo del cinema italiano, associandola ad un breve testo. Sono altresì presenti i contributi di studiosi di prestigio.

Il numero presenta, tra gli altri, i contributi di Marco Bellocchio, Gianni Amelio, Roberto Andò, Maurizio Bettini, Gianni Canova, Emma Dante, Tonino De Bernardi, Roberto De Gaetano, Paolo Fabbri, Michelangelo Frammartino, Massimo Fusillo, Peter Greenaway, Valerio Magrelli, Franco Maresco, Pietro Montani, Paul Schrader, Toni Servillo, Suzanne Stewart-Steinberg.

9,9915,00
ebook - cartaceo

Svuota
COD: 19705786-10 Categorie: ,
Anno di pubblicazione

2014

Numero pagine

360

ISSN

1970-57-86

Formato

Cartaceo, eBook (PDF)

Recensioni

Non ci sono recensioni

Scrivi una recensione a: “Fata Morgana 24 – Dispositivo”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Editorial Review

[contact-form][contact-field label="Nome" type="name" required="true" /][contact-field label="Email" type="email" required="true" /][contact-field label="Sito web" type="url" /][contact-field label="Messaggio" type="textarea" /][/contact-form]