Facce di bronzo

personaggi & figuranti a Riace

Noi Italiani leggiamo poco. Di questi tempi si privilegia, al gravoso libro d’informazione, la sintesi mediatica e, se proprio invevitabile, si scorre limitatamente il best seller di ampia diffusione. Le stesse case editrici, per gran parte hanno modificato – nel corso degli anni – il cerimoniale d’honneur che, fino al termine degli anni ‘70, si rispettava con gli autori. Non più ricercati, corteggiati, ospitati: trattati,in qualità di espressione mercantile. Tanto accade. Esistono scrittori di varie fogge. I più produttivi (tra i quali svetta, a modello, il Vespa Bruno) rappresentano afflitto ologramma dell’apparecchio televisivo, con sequenze, pause (e quanto prima, forse, spazi pubblicitari) peculiari del ragguaglio satellitare. La divisione infeconda – alla quale mi sento di appartenere – dei costruttori di parole che scrivono per comunicare, persegue scopi divergenti dall’esibizione “costumata” delle proprie trattazioni. Elabora per necessità. Nel senso latino. Il bisogno di narrare, di tracciare memoria stabile, riveste pertanto carattere d’esigenza e, a volte, urgenza. È probabilmente questo il basamento che ha permesso a tale operetta di vedere la luce. Il lettore è qui invitato a divenire autonomo produttore. Ciò succederà con automatismo, poiché lo stesso è stimolato dalla vetrina probante offerta nell’interezza del corpus archiviale.

20,00

COD: 9788881015023Categorie: ,
Anno di pubblicazione

2008

Numero pagine

264

ISBN

978-88-8101-502-3

Formato

Cartaceo

Autore

Braghò Giuseppe

Recensioni

Non ci sono recensioni

Scrivi una recensione a: “Facce di bronzo”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Editorial Review

[contact-form][contact-field label="Nome" type="name" required="true" /][contact-field label="Email" type="email" required="true" /][contact-field label="Sito web" type="url" /][contact-field label="Messaggio" type="textarea" /][/contact-form]