Elpidopoli

la città della speranza

Da un sogno del protagonista del libro, Don Antonio, scaturisce una fortissima volontà di realizzare un ambizioso progetto ai limiti dell’utopia: la soluzione radicale e definitiva, in un piccolo Centro del Sud, dell’annoso e drammatico problema dei senzalavoro. Responsabile del diffuso fenomeno della disoccupazione e dell’emigrazione viene indicata la classe politica di ieri e di oggi. Tanto che l’Autore così scrive nella prefazione: “Poichè, finora, è stato chiesto, a mio avviso, alla politica dei partiti la soluzione del problema del lavoro, ottenendo i risultati estremamente deludenti che sono sotto gli occhi di tutti, mi son chiesto: perchè non provare a ribaltare i termini di tale rapporto e tentare di far scaturire la politica del lavoro da una profonda motivazione personale e sociale? E’, appunto, quello che ho cercato di fare con questo libro, che ha la struttura narrativa del romanzo, ma l’anima della fiaba, in cui la complessità dei problemi dei senzalavoro si compone, grazie proprio alle fortissime sollecitazioni di profonde motivazioni, nella più positiva e felice soluzione”. Il libro vuole essere, così, un messaggio di augurio e di sprone, soprattutto per i giovani, per affrontare e risolvere il problema del lavoro, cui sono strettamente legate la realizzazione di ogni progetto di vita e la stessa dignità della persona umana, facendo appello, in particolare, all’intelligenza e alla volontà, potentissima molla di ogni successo degli uomini e dei popoli.

 

10,00

COD: 8881011921 Categorie: ,
Anno di pubblicazione

2004

Numero pagine

176

Formato

Cartaceo

ISBN

88-8101-192-1

Autore

Sireno Umile

Recensioni

Non ci sono recensioni

Scrivi una recensione a: “Elpidopoli”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Editorial Review

[contact-form][contact-field label="Nome" type="name" required="true" /][contact-field label="Email" type="email" required="true" /][contact-field label="Sito web" type="url" /][contact-field label="Messaggio" type="textarea" /][/contact-form]