Corpo e potere nell’ideologia ‘ndranghetista

Un analisi pedagogica

Questo lavoro intende analizzare – da una prospettiva filosofico-educativa di matrice freireana e utilizzando i concetti chiave di Foucault sul rapporto corpo-potere – la complessa fenomenologia del potere ’ndranghetista, enucleando e fissando le categorie ordinatrici del suo disegno ideologico, la cui autentica cifra espressiva risiede nel manifestarsi quale linguaggio (e retaggio) del vecchio potere sovrano che sceglie il corpo come registro simbolico e codice d’azione su cui rendere pubblico il proprio desiderio di dominazione sociale. Il corpo, con le sue ferite, reca i segni dei vissuti umani e ne consente di interpretare il senso e il significato sociale. Le mafie, e soprattutto la ’ndrangheta, esplicano la loro fenomenologia di potere proprio nel governo del corpo, costruendo uno schema di dominio totalizzante: espropriare la corporeità è frantumare l’identità umana, impossessarsi di essa, strozzando la sua possibilità di espressione storica e distruggendone ogni traccia ontologico-sociale.

Seconda edizione

4,9915,00
ebook - cartaceo

Svuota
COD: 9788881019809 Categorie: , ,
Anno di pubblicazione

2012

ISBN

978-88-8101-980-9

Numero Pagine

180

Collana

Thesaurus

ISBN ebook

9788868221553

Autore

Costabile Giancarlo

Collane

Bibliotheca di cultura storica e pedagogica

Recensioni

Non ci sono recensioni

Scrivi una recensione a: “Corpo e potere nell’ideologia ‘ndranghetista”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Editorial Review

[contact-form][contact-field label="Nome" type="name" required="true" /][contact-field label="Email" type="email" required="true" /][contact-field label="Sito web" type="url" /][contact-field label="Messaggio" type="textarea" /][/contact-form]